Paleobiologia

La paleontologia è un campo in crescita e relativamente nuovo che combina i metodi e le scoperte della biologia nelle scienze della vita con i metodi e le scoperte della biologia fossile. A volte è indicato come biologia terrestre.

La paleontologia utilizza la ricerca biologica sul campo di organismi attuali e fossili risalenti a milioni di anni per rispondere a domande sull'evoluzione molecolare e sulla storia evolutiva della vita. In questa ricerca scientifica vengono solitamente analizzati macrofossili, microfossili e tracce fossili. Tuttavia, nel ventunesimo secolo l'analisi biochimica di campioni di DNA e RNA offre molte speranze, simili alla biosintesi di un albero filogenetico.

La paleontologia comprende:

  • Paleobotanica: applica i principi ei metodi della paleobiologia alle piante.
  • Paleontologia animale: utilizza i metodi ei principi della paleobiologia per comprendere gli animali.
  • Microfossili: applica principi e metodi antichi ad archaea, batteri, protisti e polline.
  • Paleovirologia: esamina la storia evolutiva dei virus su scale temporali virali.
  • Paleochimica: i metodi ei principi della chimica organica vengono utilizzati per scoprire e analizzare prove a livello molecolare per la vita antica.
  • Paleoecologia: questa scienza studia i sistemi ecologici, climatici e geografici del passato per comprendere meglio la vita preistorica.
  • Paleontologia: analizza la storia post mortem di un organismo al fine di ottenere informazioni sul comportamento, la morte e l'ambiente di un organismo fossilizzato.
  • Archeologia: analizza l'impatto degli animali, l'erosione animale, le tracce, le tane e le impressioni.
  • Paleontologia stratigrafica: lo studio cambia secondo la scala temporale geologica.
  • Biologia evolutiva dello sviluppo: esamina gli aspetti evolutivi dei modelli e dei percorsi di crescita e sviluppo durante lo sviluppo della vita.