Geografia storica

La geografia storica non è una branca della geografia fisica o della geografia umana, ma è la geografia del passato con i suoi aspetti naturali e umani, nel senso che non si limita nel suo studio alle condizioni naturali del passato, ma riguarda anche con lo studio dell'attività umana.

La geografia storica è la branca della geografia che studia i modi in cui i fenomeni geografici sono cambiati nel tempo. È una disciplina sintetizzante che condivide somiglianze sia attuali che metodologiche con la storia, l'antropologia, l'ecologia, la geologia, gli studi ambientali, gli studi letterari e altri campi. La geografia storica è spesso una componente importante dei programmi scolastici e universitari in geografia e studi sociali. L'attuale ricerca in geografia storica è condotta da studiosi in più di quaranta paesi.

La geografia storica si occupa di linguistica. Attraverso l'analisi linguistica, lo studente di geografia storica è in grado di identificare gli esseri umani in diversi periodi storici, poiché la lingua è un mezzo per preservare la civiltà e trasmetterla da una generazione all'altra. Non c'è dubbio che esiste uno stretto rapporto tra geografia storica e storia.