Autore Al-Hallaj Al-Hussein Bin Mansour

Al-Hallaj Al-Hussein Bin Mansour Libro da scaricare in pdf

Revisione:

numero Libri:

3

Di Al-Hallaj Al-Hussein Bin Mansour

Scarica tutta la letteratura e i libri Al-Hallaj Al-Hussein Bin Mansour pdf

Abu Abdullah Hussein bin Mansour Al-Hallaj (858 - 26 marzo 922) (244 AH 309 AH) è un eminente sufi del popolo di al-Bayda. La sua filosofia, espressa in pratica da Al-Hallaj, non soddisfaceva il giurista Muhammad bin Dawood, giudice di Baghdad, poiché la vedeva contraddire gli insegnamenti dell'Islam secondo la sua visione di esso.Quindi il caso di Al-Hallaj è stato portato a la magistratura, chiedendo il suo processo davanti al popolo e ai giuristi. Fu ucciso crocifisso alla Porta del Khurasan che si affaccia sul Tigri per mano del ministro Hamid bin Al-Abbas. In attuazione dell'ordine del Califfo al-Muqtadir nel quarto secolo AH. Lui (Al-Hussein Basit) è cresciuto, poi è entrato a Baghdad e ha frequentato la Mecca e ha eseguito a lungo I`tikaf, e ha mostrato alle persone pazienza e perseveranza sulle calamità delle anime, dalla fame, dall'esposizione al sole e dal freddo, secondo l'usanza dei mistici zoroastriani, ed era entrato e appreso, e Al-Hallaj era all'inizio della sua relazione in cui adorava, divinizzato e mistico. Al-Hallaj era solito apparire alla folla sotto mentite spoglie che non provano un caso, come lo vedono a volte nei vestiti dei poveri e degli asceti, ora nei vestiti dei ricchi e dei ministri, e ora nei vestiti dei soldati e degli operai.Korasan, a Sarkasan, a Baghdad ea Bassora, e sunniti gli storici che non lo capivano lo accusavano dell'influenza spirituale con una lunga storia nella religione e nella filosofia zoroastriana, che era servito da jinn e demoni e aveva famosi trucchi per ingannare le persone menzionate da Ibn al-Jawzi e altri, e credevano che al-Hallaj ha recitato con ogni setta per conquistare i loro cuori, ed è con ogni popolo sulla loro dottrina, siano essi sunniti, sciiti, mu'tazila, sufi o anche persone immorali, senza capire la visione filosofica di Al- Hallaj, che vede l'essenza dell'uomo e non l'apparenza del suo comportamento. La sua fama e le notizie si diffusero, e la sua relazione divenne popolare tra molte persone, fino a raggiungere il ministro di al-Muqtadir Billah, il califfo abbaside. Martedì, 24 Dhul-Qa'dah, 309 AH, la sentenza del Califfo è stata attuata , e quando fu espulso per attuare la sentenza, la gente si accalcò per vederlo. Si dice che il motivo della sua morte risieda nella sua risposta alla domanda di un beduino che ha chiesto ad Al-Hallaj ciò che doveva. Al-Hallaj ha risposto: "Non c'è niente per me tranne Dio". Fu accusato di eresia e gli fu inflitta la punizione e si disse che il motivo poteva essere politico in quel momento.